home

EUROPEAN PENOLOGICAL CENTER
MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO
CLINICA LEGALE E MATERIALI

dirittopenitenziarioecostituzione.it

    Roma3

    Nell’argomentare la necessità dell’introduzione del reato di tortura nel codice penale italiano, si richiamano solitamente gli atti internazionali che vietano la sottoposizione a tale pratica, nonché a pene inumane e degradanti. È inutile offrirne una rassegna in quanto si tratta di documenti fondamentali e a tutti noti . Se ne ricerca, poi, una definizione puntuale, che viene solitamente rinvenuta nelle diverse formulazioni contenute nella Dichiarazione ONU del 1975 (sulla protezione di tutte le persone sottoposte a forme di tortura e altre pene o trattamenti inumani o degradanti), nella Con-venzione ONU del 1984 contro la tortura, c.d. CAT (Convenzione contro la tortura ed altri tratta-menti e pene crudeli, inumane e degradanti, ratificata dall’Italia con la legge n. 489 del 1988), e nel-lo Statuto di Roma istitutivo della Corte penale internazionale del 1998 (legge n. 232 del 1999).

    Sullo sfondo – quasi in penombra – viene di solito relegato il testo costituzionale dal quale pure traspare forte l’esigenza di «porre al centro di tutto la persona, e la sua dignità, intorno alla quale e in funzione della quale tutto deve “ruotare”» . Ed è, in particolare, all’art. 13, comma 4, della nostra Costituzione, che il Costituente ha affidato il compito di sancire, con una perentorietà che non si trova in altra formula costituzionale, che «è punita ogni violenza fisica o morale sulle persone comunque sottoposte a restrizioni di libertà».

    Alla luce di tali premesse l'Autore svolge le sue riflessioni su di una recente proposta d'introduzione del reato di tortura nell'ordinamento italiano.

     

    Leggi l'articolo (pdf)


    ilmiositojoomla.it

    Questo sito utilizza cookies tecnici ed analytics propri e di altri siti per consentire una agevole fruizione dei contenuti del sito e  per raccogliere informazioni in forma aggregata a fini statistici. Proseguendo la navigazione si acconsente all’uso dei cookies. Se vuoi saperne di più sui cookies o sui metodi per cancellarli o bloccarli utilizzando le opzioni del tuo browser clicca qui.