home

MASTER DI II LIVELLO
FORMAZIONE UNIVERSITARIA
MATERIALI PER LA RICERCA

dirittopenitenziarioecostituzione.it

Roma3

Uno studio può avere obiettivi diversi. Esprimere un compiuto punto di vista all’esito di anni di ricerche o proporre alcune riflessioni per alimentare, magari, ricerche ulteriori. Il mio studio si propone questo secondo obiettivo, non intendendo approfondire il tema, ampiamente esaminato specie a seguito della riforma del Titolo V, della vincolatività degli obblighi internazionali sul piano del diritto interno, quale specifica conseguenza della previsione del limite del loro rispetto sancito per la legislazione statale e regionale dal “nuovo” primo comma dell’art. 117 Cost. Sappiamo bene, con specifico riferimento alla Convenzione europea dei diritti dell’uomo (CEDU), che le sue disposizioni, per come interpretate dalla Corte di Strasburgo, vincolano il legislatore, purché non contrastino con previsioni della Costituzione italiana. È un esito al quale la Corte costituzionale è pervenuta con le due famose sentenze del 2007 (c.d. sentenze gemelle, n. 348 e 349 del 2007), poi affinate, nei contenuti di principio, dalla successiva giurisprudenza (sentt. n. 39 del 2008; 236, 311, 317 del 2011; 15 e 264 del 2012) . Non mancano, ovviamente, profili problematici ancora aperti su questo tema, riguardanti, tra l’altro, la qualificazione e il rango da riconoscere alle norme della CEDU, nonché l’esatta definizione degli obblighi di conformazione discendenti dalle decisioni della Corte EDU. Due temi che non approfondirò, pur dovendo manifestare sinteticamente la mia posizione su di essi, in quanto utile premessa al ragionamento che intendo sviluppare.

Leggi tutto (pdf)

 

In primo piano

Questo sito utilizza cookies tecnici ed analytics propri e di altri siti per consentire una agevole fruizione dei contenuti del sito e  per raccogliere informazioni in forma aggregata a fini statistici. Proseguendo la navigazione si acconsente all’uso dei cookies. Se vuoi saperne di più sui cookies o sui metodi per cancellarli o bloccarli utilizzando le opzioni del tuo browser clicca qui.